Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

News Liceo Classico Linguistico e Coreutico

Liceo Classico Linguistico e Coreutico "R. Settimo" di Caltanissetta
  1. ::cck::57::/cck::
    ::introtext::

    Presentato il progetto “Fischio d’inizio” finalizzato alla realizzazione di iniziative e processi di inclusione sociale ed interculturale dei detenuti minori e stranieri attraverso lo sport

    https://m.youtube.com/watch?feature=youtu.be&v=1sIkYNW7CgM

    https://www.google.it/amp/s/www.radiocl1.it/presentato-allistituto-penale-minorile-di-caltanissetta-il-progetto-fischio-dinizio/amp/

    ::/introtext::
    ::fulltext::::/fulltext::

    Leggi tutto...

  2. ::cck::54::/cck::
    ::introtext::

    Si pubblica il calendario dei corsi di recupero IDEI per l'anno scolastico 2017/18

    ::/introtext::
    ::fulltext::::/fulltext::

    Leggi tutto...

  3. ::cck::53::/cck::
    ::introtext::

    Si comunica che dal 22 Giugno le coordinate bancarie della scuola saranno le seguenti

    CREDITO VALTELLINESE  IT 25 Z 0521 61670 0000009138049

    ::/introtext::
    ::fulltext::::/fulltext::

    Leggi tutto...

  4. ::cck::52::/cck::
    ::introtext::

    Sono Pubblicati in Albo Pretorio on line 

    gli esiti degli scrutini A.S. 2017-18

    ::/introtext::
    ::fulltext::::/fulltext::

    Leggi tutto...

  5. ::cck::51::/cck::
    ::introtext::


    Il Liceo Classico, Linguistico e Coreutico "R. Settimo" è lieto di invitarla al IV concerto di danza organizzato dall'istituto giovedì 31 maggio 2018 alle ore 20:30 presso il Teatro Rosso di San Secondo. Titolo dell'evento è "…IN VIAGGIO" adattamento teatrale di alcuni canti dell’Inferno (Canto XXXIV) e del Purgatorio (Canti I, II, VIII, IX, XIII, XX, XXVI). 

    ::/introtext::
    ::fulltext::
    Uno spettacolo in cui parola, musica e danza si fondono per affrontare il tema

    del VIAGGIO dell’umanità che dalla condizione di schiavitù approda a quella della rinascita, vissuta come speranza di una VITA nuova. Il modello di tale viaggio è Dante con la sua DIVINA COMMEDIA, testo epico e di universale valenza culturale, morale e filosofica. Infatti, attraverso i dannati danteschi, immagine dell’umanità dolente e in lotta con se stessa e con Dio, i due pellegrini, Dante e Virgilio, specchio dell’umano e del divino che è in noi, percorrono i fatali sentieri che portano a mete impreviste, a coraggiosi e accidentali sentieri in cui L’AUDE SAPERE dell’uomo riecheggia forte tra ostacoli e rinascite. Un viaggio verticale, dunque, in salita, verso la luce nuova della speranza, attraverso la montagna del Purgatorio, regno della redenzione e della possibilità per l’uomo, ma anche orizzontale, nella rete delle relazioni in cui si gioca la promessa di una profonda seppur breve felicità. 

    Le coreografie sono a cura delle prof.sse Antonella Bruno, Fia Distefano, Vanessa Marletta, Alessandra Venuti; gli elementi scenografici opera del prof. Fabio Fiorenza; l'elaborazione dei testi è stata curata dalla prof.ssa Loredana Scintilla; per le musiche ci si è avvalsi della collaborazione della prof.ssa Grazia Zaffuto. I costumi sono della ditta "Theama for dance". Referente dell'indirizzo è stata la prof.ssa Nadia Rizzo che ha sostenuto nel coordinamento la dirigente Irene Cinzia Maria Collerone.
    Gli studenti dell'indirizzo coreutico saranno i veri protagonisti dell'evento che chiuderà un anno per loro ricco di incontri ed opportunità di crescita, che si concluderà con il concerto che vuole essere la sintesi dell'impegno nello studio della danza e delle discipline che si sono intersecate nella realizzazione di un lavoro impegnativo ed originale.
    Durante la serata l'associazione fotoNauti curerà le riprese fotografiche, con la consueta disponibilità e competenza.
    ::/fulltext::

    Leggi tutto...

  6. ::cck::50::/cck::
    ::introtext::

    Martedì 29 maggio alle ore 17:30 nella sala Dante della Biblioteca Scarabelli sarà presentato il romanzo "L'albergo della genzianella" di Pier Maria Rosso di San Secondo. 

    ::/introtext::
    ::fulltext::

    La pubblicazione del romanzo conclude le attività previste dal progetto di Alternanza scuola-lavoro della classe VC del Liceo Classico, Linguistico e Coreutico Ruggero Settimodi Caltanissetta, dal titolo Editoria: l’industria della comunicazione.

    Rosso di San Secondo ha scritto tanto: novelle, romanzi, opere teatrali, eppure ancora qualcosa rimane inedito, o meglio pubblicato in riviste settimanali, in fascicoli e per questo difficile da reperire.

    Da questa consapevolezza, che il primo passo per conoscere un autore sia leggere l’Opera Omnia, la scelta della  pubblicazione del breve romanzo del 1943 L’Albergo della Genzianella precedentemente pubblicato da Rosso di San Secondo nella rivista Il romanzo mensile, di cui esistono ancora poche copie nelle librerie antiquarie

    L’attività progettuale è stata organizzata in modo da attivare una vera e propria redazione in cui ciascuno studente potesse svolgere il suo compito, in relazione anche alle proprie attitudini e propensioni.

    Con l’editore Giuseppe Sciascia, che ha già curato la pubblicazione della maggior parte dei volumi di narrativa e del teatro di Rosso di San Secondo, si sono fatte alcune scelte editoriali. Innanzitutto si è convenuto che fosse opportuno fare riprodurre fedelmente il testo, rinunciando, però, alla riproduzione delle immagini presenti e sono stati modificati il formato, la disposizione del testo, il tipo di carta e la copertina.

    Gli studenti, coordinati dalla prof.ssa Silvia Pignatone, sono stati Alessandro Alaimo, Claudia Argento, Federica Bufalino, Sofia Cassarino, Daria Dell'Aira, Corinne Diforti, Simona Ferrara, Mattia Fiorenza, Matteo Giannone, Francesco Iacona, Claudia Iannello, Elena Lauricella, Irene Lo Presti, Simone Lomonaco, Valerio Mule', Beatrice Petruzzella, Claudia Sardo, Giulia Scaletta, Giulia Scarpulla, Anna Maria Vaccaro, Marta Vitello. I giovani hanno innanzitutto letto il romanzo, lo hanno digitalizzato e corretto diverse volte, sia nel formato digitale, sia in quello cartaceo. A corredo di questo lavoro, svolto per lo più a due a due, c’è stato l’approfondimento individuale sulla vita e la produzione di Rosso di San Secondo, in particolare sulla narrativa. Si è lasciato ampio spazio alla libera iniziativa e propositività degli studenti che hanno letto, studiato e poi condiviso il lavoro di ciascuno. Uno studente, Mattia Fiorenza, appassionato di disegno e pittura, ha creato l’immagine di copertina, dando un volto alla misteriosa principessa protagonista della storia.

    Il lavoro redazionale è stato svolto prevalentemente all’interno della scuola, mentre per lo stage aziendale ci si è recati alla Biblioteca Comunale L. Scarabelli che ospita l’Opera di Rosso di San Secondo finora pubblicata dalla Casa Editrice Sciascia e dal Comune di Caltanissetta.

    L'incontro sarà introdotto dalla Dirigente del "Ruggero Settimo" Irene Cinzia Maria Collerone che lascerà spazio all'assessore Pasquale Tornatore e a Maria Luisa Sedita, presidente del parco letterario Rosso di San Secondo. Seguirà l'intervento “Rosso di San Secondo tra mito mediterraneo ed espressionismo europeo” a cura di Margherita Verdirame, Università di Catania e la lettura di un brano del romanzo a cura degli studenti della classe VC classico. Durante l'incontro vi sarà anche un omaggio musicale di Simone Bannò (violino).

    ::/fulltext::

    Leggi tutto...

  7. ::cck::49::/cck::
    ::introtext::

    Venerdì 25 maggio l'Alliance Française di Caltanissetta ha premiato, pressol'Auditorium “G. Bufalino”gli alunni della nostra scuola iscritti all'Albo d'oro 2016/2017 AMOPA- Eccellenza in Lingua Francese, per avere conseguito la più alta valutazione nella Lingua Francese.

    ::/introtext::
    ::fulltext::

    Venerdì 25 maggio l'Alliance Française di Caltanissetta ha premiato, presso l'Auditorium “G. Bufalino” gli alunni della nostra scuola iscritti all'Albo d'oro 2016/2017 AMOPA- Eccellenza in Lingua Francese, per avere conseguito la più alta valutazione nella Lingua Francese. Il Diploma di merito è stato consegnato agli alunni meritevoli dalla Presidente dell'AMOPA Ida Rampolla del Tindaro, in presenza di Valerie Le Galcher Baron, Attachée de coopération per il francese Sicilia e Calabria, Instituto francese di Palermo / Ambasciata di Francia in Italia . Gli alunni che hanno ricevuto la menzione per merito sono: Indirizzo coreutico: -ANZALONE CLARA : classe 3AD -INTORRE CLARA: classe 4AD -MANCIAGLI FEDERICA : classe 4AD. Indirizzo linguistico: -BARBERA MARIA CHIARA : classe 3AL -MILAZZO MARIA FRANCESCA: classe 3AL -NUARA IRENE MIRIAM: classe 3BL -TUMMINELLI KAREN PILAR: classe 3BL -LA PORTA MARTINA: classe 3 CL -LANA ROSARIO PIO: classe 3CL -DING ZHONG MINA:classe 4 AL -RACALBUTO SOFIA:classe 4 AL -RUSSO SIMONA: classe 4 BL -VULLO MARIA MARTINA : classe 4 BL -LA PLACA ROSSELLA :classe 4 CL -PROIETTO POPOLO SIMONA: classe 4 CL.Il successo degli studenti segue quello ottenuto nel concorso "La dictée", grazie al quale giorno 20 sono state premiate Margherita Longo Selvaggio della IVAL, Francesca Tumminelli della IIDL, Karen Tumminelli della IIIBL. 

    ::/fulltext::

    Leggi tutto...

  8. ::cck::46::/cck::
    ::introtext::

    Venerdì 18 maggio alle ore 21:00 presso il teatro Rosso di San Secondo il laboratorio teatrale del R. Settimo metterà in scena Ifigenia da Euripide.

    ::/introtext::
    ::fulltext::
    Il modulo “Teatro a scuola: tra arte e inclusione” realizzato nell'ambito del progetto PON “Competenti per conoscere, competenti per cambiare” ha privilegiato l’attività teatrale in quanto permette innanzitutto di riappropriarsi degli ambienti scolastici, vivendoli come  luoghi di aggregazione, socializzazione e inclusione per sviluppare abilità emotive, creative, strategiche e progettuali. Il laboratorio teatrale è stato diretto da Giuseppe Cutino, la cui carriera annovera non solo collaborazioni importanti (con Emma Dante, Moni Ovadia), ma successi personali di carattere nazionale legati agli spettacoli di cui ha curato la regia. Sotto la sua guida sarà messa in scena una rielaborazione di “Ifigenia in Aulide” di Euripide, alla cui attualizzazione hanno contribuito gli stessi ragazzi impegnati sulla scena, guidati da insegnanti di Italiano e Greco, il cui compito è stato quello di produrre brevi testi originali con cui è stato possibile contaminare e attualizzare la tragedia. All'azione del regista si è affiancata l’opera della prof.ssa Alessandra Venuti, docente di Tecniche della Danza Contemporanea nell'indirizzo coreutico,  per i movimenti di scena e con la creazione di apposite coreografie.
    Al laboratorio di Scenografia e Costumi è affidato il compito non facile di interpretare l’antico attraverso uno sguardo attento al contemporaneo: soddisfacendo alle richieste della regia, infatti, le insegnanti di Storia dell’Arte hanno indirizzato gli studenti a produrre costumi e oggetti di scena che sono stati realizzati con materiale riciclato.
    Le riprese fotografiche saranno curate, com'è tradizione da qualche anno, dall'associazione "fotoNauti" che grazie all'occhio attento dei suoi talentuosi fotografi coglierà i momenti più significativi dello spettacolo, catturando le emozioni degli studenti e le scelte della regia, con punti di vista assolutamente originali. 
    La Dirigente Irene Cinzia Maria Collerone e il collegio dei docenti invitano chiunque ami il teatro a partecipare ad uno spettacolo che è aperto alla città, non richiede un biglietto ma cuore e mente aperti alle emozioni che gli studenti sapranno, con la loro freschezza, offrire.
    ::/fulltext::

    Leggi tutto...

  9. ::cck::45::/cck::
    ::introtext::

    Giorno 17 maggio alle ore 18:30 si terrà un incontro importantissimo presso il teatro Rosso di San Secondo aperto a tutta la città, in collaborazione con l'Università Ca' Foscari di Venezia e l'Università di Palermo. 

    ::/introtext::
    ::fulltext::

    Dike

    I classici come motore potentissimo del pensiero, capaci di rivoluzionare la nostra visione del presente: è da questa convinzione che parte l’iniziativa Classici Contro, ideata da Alberto Camerotto e Filippomaria Pontani dell'Università Ca' Foscari di Venezia.

    È un’azione che si svolge nei teatri più belli d’Italia e che parte da un tema proveniente dal mondo antico contro la deriva etica, estetica, civica e culturale del nostro universo. Quest’anno la riflessione verterà su “DIKE/ΔΙΚΗ. Ovvero della giustizia tra l'Olimpo e la Terra”. Saremo anche noi a Caltanissetta il 17 maggio 2018una delle città di Dike (http://virgo.unive.it/flgreca/Dike2018Caltanissetta.htm). Al teatro Rosso di San Secondo partirà un’intensa riflessione alle ore 18:30 alla quale il Liceo Classico, Linguistico e Coreutico “R. Settimo” ha voluto dare un’intonazione particolare, declinando il tema con il sottotitolo “Dike donna: giustizia contro”. Introdurranno e coordineranno l’incontro Marcella Natale (Liceo Ruggero Settimo Caltanissetta) e Andrea Cozzo (Università di Palermo). Dopo un breve saluto della dirigente Irene Cinzia Maria Collerone, sarà proiettato un video realizzato dagli studenti, nel quale si evidenziano tutte le attività didattiche e di riflessione condotte in classe durante l’interno anno scolastico sul tema della giustizia e dell’ingiustizia, soprattutto nei confronti delle donne, nel mondo antico e nella realtà contemporanea. Seguirà un intervento di Anna Beltrametti, docente presso l’Università di Pavia, che approfondirà “La giustizia di Medea”: intervento dal titolo volutamente paradossale, in quanto non il tema della giustizia, ma il tema dell'ingiustizia percorre la tragedia fino al gesto terribile di Medea: l'infanticidio, crimine estremo. Seguirà la prima delle azioni messe in atto nella città di Dike: ascolteremo “Le donne del mito che non hanno avuto voce”. Seguirà Valeria Andò, dell’Università di Palermo con “Giustizia al femminile. O vendetta?”. L’azione successiva “Artemisia Gentileschi” ci condurrà in un tribunale del Seicento. L’ultima relazione sarà di Maria Grazia Vagliasindi, Presidente Corte d’Appello di Caltanissetta, che parlerà di “Antigone e Ismene tra etica e legalità”. Infine Dike entrerà in azione con “Le spose bambine”.

    L’evento è frutto della collaborazione tra l’Università Ca’ Foscari di Venezia, L’Università degli Studi di Palermo, il Liceo Classico, Linguistico e Coreutico “R. Settimo” di Caltanissetta, con il patrocinio dell’USR Sicilia A. T. Caltanissetta/Enna, del Comune di Caltanissetta e dell’associazione antiviolenza e antistalking “Galatea e Il Tulipano”.

    L’intera città è invitata a partecipare, visto il taglio particolarmente attuale e la rete di collaborazione di rilievo che si è creata attorno all’evento.

     

    ::/fulltext::

    Leggi tutto...