Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

News Liceo Classico Linguistico e Coreutico

Liceo Classico Linguistico e Coreutico "R. Settimo" di Caltanissetta
  1. ::cck::128::/cck::
    ::introtext::

    Calendario

    ::/introtext::
    ::fulltext::::/fulltext::

    Leggi tutto...

  2. ::cck::127::/cck::
    ::introtext::

    Si comunica che a far data dal 22 luglio p.v. la scuola osserverà l'orario di servizio 08,00-14,00 con ricevimento del pubblico nei giorni dispari dalle ore 11,00 alle ore 13,00 e  resterà chiusa il 16 Agosto p.v. come da delibera del Consiglio di Istituto del 17/06/2019.

    ::/introtext::
    ::fulltext::::/fulltext::

    Leggi tutto...

  3. ::cck::126::/cck::
    ::introtext::

    Si comunica che per perfezionare l'iscrizione al I anno è necessario consegnare a scuola il certificato delle competenze con voto finale, il certificato delle vaccinazioni e il contributo da versare all'IBAN  IT 25 Z 0521 61670 0000009138049

    ::/introtext::
    ::fulltext::::/fulltext::

    Leggi tutto...

  4. ::cck::124::/cck::
    ::introtext::

     

     

    Ordine del giorno

    ::/introtext::
    ::fulltext::::/fulltext::

    Leggi tutto...

  5. ::cck::123::/cck::
    ::introtext::

     

    Si comunica che i corsi di recupero avranno inizio il 1 luglio come da circolare inviata sul registro elettronico Archimede

    ::/introtext::
    ::fulltext::::/fulltext::

    Leggi tutto...

  6. ::cck::122::/cck::
    ::introtext::

    Si avvisano gli interessati all'invio di istanze di messa a disposizione (MAD) che il Liceo prenderà in considerazione, per la risoluzione eccezionale del problema del reperimento del supplente in caso di esaurimento delle graduatorie, unicamente le istanze pervenute entro e non oltre il 15/09/2019 tramite PEC

    ::/introtext::
    ::fulltext::::/fulltext::

    Leggi tutto...

  7. ::cck::121::/cck::
    ::introtext::

    ::/introtext::
    ::fulltext::
    Giovedì 6 giugno 2019 alle ore 18:00  presso il teatro "Regina Margherita" si terrà il V concerto di danza del Liceo Classico, Linguistico e Coreutico  "R. Settimo". Il concerto sarà introdotto dalla Dirigente Irene Cinzia Maria Collerone, che ha coordinato tutte le attività, e presenta un ricchissimo repertorio:nella prima parte, di natura accademica,  sarà eseguita dagli allievi e dalle allieve la “Polonaise” di  Tchaikovsky con la coreografia di Fia Distefano,  a seguire “Paquita” di Deldevez,con coreografia di Mazilier curata da A. Bruno, F. Distefano e V. Marletta Federica Maira, della V coreutico; Pugni, “Esmeralda” coreografia di Perrot curata da Antonella Bruno eseguita dall'alunna Gaia Virgillito di III coreutico;  Diaphane, “El Angel Caido” coreografia di Pietro Di Salvo, eseguita da Pietro Di Salvo della V coreutico; Olafur Arnalds, “Blu-emotion” coreografia di Alessandra Venuti, eseguita da Federica Maira della V coreutico; Clazonov, “Raimonda” coreografia di Antonella Bruno e danza di Clara Anzalone della IV coreutico; Tchaikovsky, “Valzer dei Cigni neri e bianchi” coreografia di Reisinger curata da A. Bruno con la III, IV, V coreutico e le interpreti Clara Anzalone e Gaia Virgillito.
    La seconda parte del concerto "Philos"  vedrà l'esecuzione di Sergej Prokofiev, “Amore contrastato” con la coreografia di Vanessa Marletta e gli alunni delle classi I – III – V coreutico; Saint Saens, “L’amore per la musica” con la coreografia di Fia Distefano e la classe II coreutico, con l'esecuzione musicale  al pianoforte di Giuseppe Rossi e Grazia Zaffuto; Ludovico Einaudi/Earth Wind and Fire, “Quasi amici” con coreografia di Alessia Trovato, danza della III coreutico indirizzo classico, Laura Blandino al pianoforte; Lovland, “Amore e psiche” con coreografia di Alessandra Venuti ed interpreti Pietro Di Salvo e Martina Pagliari; Saint Saens, “L'amore...per se stessi” con coreografia di Fia Distefano, classe  II coreutico e al pianoforte Giuseppe Rossi e Grazia Zaffuto;  Cello suite di Bach “Legàmi”  con coreografia di Alessia Trovato e classe I coreutico; Bizet, “Amore passionale” con coreografia di Antonella Bruno e la classe IV coreutico, con la partecipazione degli studenti dell'indirizzo classico e linguistico Eros Lazzara, Luigi Attardi, Salvatore Maggiore, Giuseppe Sollami e Gabriele Treville; Riverdance, “L’amore tra i banchi di scuola” con coreografia di Alessandra Venuti e la classe II coreutico, con la partecipazione di Ermes Mancuso e Fabrizio Grispino della I coreutico; Schubert, “Amore incondizionato” con coreografia di Antonella Bruno e classe III coreutico e, al  pianoforte, Corrado Sillitti, al clarinetto Andrea Manta, al violino solo Laura Gallo; Grazia Zaffuto e autori vari, “Amore venduto” coreografia di Alessandra Venuti e classe V coreutico - I parte: ensemble di percussioni curata da Grazia Zaffuto – II parte: autori vari; Saint Saens, “L’amore per la natura”, con coreografia di Fia Distefano, classe  II coreutico e, al pianoforte, Giuseppe Rossi e Grazia Zaffuto; Grazia Zaffuto con arrangiamenti di Giuseppe Rossi “L’amore...dipinto” coreografia di Alessandra Venuti, classe  III coreutico ad indirizzo contemporaneo; John Williams, “Auxilium” coreografia di Alessandra Venuti, classe IV coreutico con la collaborazione della V coreutico e la partecipazione straordinaria di Miriam ed Ester D’Agostino e al flauto Laura Manta, al violino Simona Cutaia, al clarinetto Andrea Manta, al fagotto Sofia Polizzi, al violoncello Carlo Caminiti, al pianoforte Damiano Lauria, al violino solo Laura Gallo; Handel, “L’amore per la vita" coreografia di Fia Distefano, classe I coreutico, lettori Martina Gallo, Marica Martorana, Giuseppe Sollami e Gabriele Treville di IV CL.
    Gli elementi scenografici sono stati realizzati sotto l'attenta guida del prof. Fabio Fiorenza, l'elaborazione dei testi è a cura della prof.ssa Loredana Scintilla, il coordinamento dell'indirizzo coreutico è della prof.ssa Nadia Rizzo.
    Alle ore 17:30 il pubblico potrà accedere in teatro per assistere ad una performance suggestiva, ricca e articolata. 
    ::/fulltext::

    Leggi tutto...

  8. ::cck::119::/cck::
    ::introtext::

    ::/introtext::
    ::fulltext::

    Sarà messa in scena il 31 maggio presso l’aula magna del Liceo Classico Linguistico e Coreutico “R. Settimo”, la tragedia di William Shakespeare “Julius Caesar”.

    Interamente interpretata in lingua originale, la rappresentazione è il risultato di un lavoro che vedrà protagonisti alcuni alunni delle classi 1BL, 2AL, 3BL, 5BL e 4CL guidati e diretti dalla professoressa Lucrezia Costa.

    La tragedia shakespeariana in cinque atti, scritta probabilmente nel 1599, ha ad oggetto la cospirazione patricida delle Idi di Marzo, a causa della quale Giulio Cesare, il dittatore della Repubblica Romana, viene assassinato, per mano del figlio adottivo Bruto.

    La scena si apre su Roma, nel momento in cui i cospiratori stanno praticando opera di convincimento su Bruto. Morto Cesare, compare un altro personaggio, Marco Antonio, che porta a conoscenza dell’opinione pubblica il regicidio perpetrato ai danni dell’osannato dittatore. L’opera si chiude con i preparativi della guerra che Bruto e Cassio muoveranno contro Marco Antonio e Ottaviano, il pupillo di Cesare.

    La scena più significativa è quella sicuramente in cui appare agli occhi di Bruto lo spettro di Giulio Cesare che gli annuncia la sua prossima sconfitta (“Ci rivedremo” a Filippi). La scena si sposta a Filippi. Durante lo scontro, Bruto vince sugli uomini di Ottaviano ma Antonio ha la meglio su Cassio che, piuttosto che essere fatto prigioniero, si suicida. Poco dopo, anche Bruto subirà la stessa sorte, suicidandosi con la propria spada piuttosto che cadere in mano al nemico.

    I temi principali dell’opera sono quelli del tradimento e della cospirazione, che ci danno un’immagine dell’umana fragilità e mutevolezza, ed infine della vendetta. Significativo è il tradimento del figlio adottivo di Cesare.

    William Shakespeare aggiunge alle famose parole di Cesare “Tu, quoque, Brute!“, “Allora cadi, o Cesare!“, volendo far intendere che Cesare si rifiuta di sopravvivere ad un tale tradimento da parte di una persona nella quale aveva riposto la sua fiducia.

    La tragedia “Julius Caesar” è una tragedia politica e umana dell’individuo nella storia.
    Il Liceo Classico Linguistico e Coreutico “R. Settimo” fa rientrare tra le sue attività  extracurricolari anche il teatro in lingua originale attraverso un laboratorio che rappresenti non solo un’opportunità di studio e approfondimento della lingua e della letteratura inglese ma anche focolaio di momenti di condivisione dell’esperienza di drammatizzazione.

    Gli studenti saranno impegnati oltre che nella recitazione anche nella gestione della scenografia, dei costumi, delle luci, della grafica e nelle performance musicali.

     

     

    Laura Cannavo’

     

    ::/fulltext::

    Leggi tutto...

  9. ::cck::118::/cck::
    ::introtext::

    ::/introtext::
    ::fulltext::

    Il Liceo R. Settimo partecipa per la seconda volta a Classici Contro, iniziativa ideata e promossa da Alberto Camerotto e Filippomaria Pontani dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, per raccontare i classici e la loro attualità, attraverso azioni che mettono in campo la scuola e la società civile, intersecando l’oggi e le sue contraddizioni con il passato e l’acutezza del suo pensiero.


    Il tema di quest’anno è “Anthropos, diritti e doveri dell’uomo”, “l’uomo come “misura di tutte le cose”, l’uomo come “la cosa più tremenda”, l’uomo come centro saliente di ogni pensiero e di ogni arte; ma anche l’uomo travolto dalla moira, dalle decisioni degli dèi, dalle proprie passioni”, come ribadisce lo spunto da cui parte la riflessione.

    Tra le attività, previste nell’ambito di Classici contro che si svolgeranno nei giorni 22 e 23 Maggio 2019, la messa in scena al Teatro Regina Margherita (ingresso libero) “Alcesti” da Euripide, dramma riscritto, corrotto e diretto da Rosario Palazzolo che ha visto nell’eroina una donna contemporanea che obbliga i nostri studenti ad una riflessione profonda sulla natura dell’amore.

    PROGRAMMA

    ::/fulltext::

    Leggi tutto...