Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

News Liceo Classico Linguistico e Coreutico

Liceo Classico Linguistico e Coreutico "R. Settimo" di Caltanissetta
  1. ::cck::118::/cck::
    ::introtext::

    ::/introtext::
    ::fulltext::

    Il Liceo R. Settimo partecipa per la seconda volta a Classici Contro, iniziativa ideata e promossa da Alberto Camerotto e Filippomaria Pontani dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, per raccontare i classici e la loro attualità, attraverso azioni che mettono in campo la scuola e la società civile, intersecando l’oggi e le sue contraddizioni con il passato e l’acutezza del suo pensiero.


    Il tema di quest’anno è “Anthropos, diritti e doveri dell’uomo”, “l’uomo come “misura di tutte le cose”, l’uomo come “la cosa più tremenda”, l’uomo come centro saliente di ogni pensiero e di ogni arte; ma anche l’uomo travolto dalla moira, dalle decisioni degli dèi, dalle proprie passioni”, come ribadisce lo spunto da cui parte la riflessione.

    Tra le attività, previste nell’ambito di Classici contro che si svolgeranno nei giorni 22 e 23 Maggio 2019, la messa in scena al Teatro Regina Margherita (ingresso libero) “Alcesti” da Euripide, dramma riscritto, corrotto e diretto da Rosario Palazzolo che ha visto nell’eroina una donna contemporanea che obbliga i nostri studenti ad una riflessione profonda sulla natura dell’amore.

    PROGRAMMA

    ::/fulltext::

    Leggi tutto...

  2. ::cck::108::/cck::
    ::introtext::

    ::/introtext::
    ::fulltext::
    Giorno 29 aprile ricorre la Giornata Mondiale della Danza e per il quarto anno consecutivo il Liceo classico, Linguistico, Coreutico "R. Settimo" di Caltanissetta diretto da Irene Cinzia Maria Collerone parteciperà all'evento.
    Dalle ore 10 alle ore 13 si terrà un seminario a scuola, tenuto dalla dottoressa Luana Poggini e dalla professoressa Claudia Celi; quest'ultima nel pomeriggio alle ore 15 terrà un seminario con i maestri accompagnatori Laura Gallo, Giuseppe Rossi, Andrea Toschi, Grazia Zaffuto. 
    Luana Poggini, medico, si occupa da oltre vent'anni di medicina della danza, con particolare riguardo alle patologie dell'apparato locomotore, pubblicando su riviste specializzate studi sperimentali sia in Italia che all'estero; dal 1983 è titolare della Cattedra di Anatomia e Fisiologia del Movimento presso l’Accademia Nazionale di Danza (Istituto di Alta Cultura), per i Trienni ad Indirizzo Classico e Contemporaneo, dal 2004 è docente dei Corsi di “Anatomia applicata alla danza” e di “Prevenzione delle patologie da danza” nei Bienni Specialistici per l’insegnamento delle Discipline Coreutiche, dall’anno accademico 2005-2006 partecipa in qualità di Docente al Master in Ematologia Pediatrica presso Sezione di Ematologia dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” con lezioni dedicate alla gestione dell’artropatia emofilica.
    Claudia Celi, danzatrice, è laureata in Storia del Teatro e dello Spettacolo e specializzata in danze storiche. Dal 1982 è docente di Storia della Danza presso l’Accademia Nazionale di Danza, di cui è stata vice-direttrice dal 1991 al 1995. Attualmente è anche docente presso l’Università di Roma – La Sapienza per il corso di Laurea magistrale in Spettacolo teatrale, cinematografico e digitale. Ha tenuto corsi regolari di Storia della Danza presso la Scuola di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma. Nel 2001 è stata nominata dal Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, quale componente del Gruppo di lavoro relativo all'area della Danza per l’elaborazione dei nuovi ordinamenti didattici delle Accademie e dei Conservatori. 
    L'evento è organizzato a livello mondiale dal CID, International Dance Council, organismo UNESCO che si propone di studiare e diffondere nel mondo la pratica della danza. Il messaggio con cui è indetta la giornata (http://www.danceday.cid-portal.org/index.php/the-official-message) sottolinea come attraverso la danza si trascenda nel campo del sovrannaturale, in quanto l'esperienza che si fa è estatica e dirige l'uomo verso una dimensione interiore, unendo le persone con l'universo. 
    A Caltanissetta l'evento è organizzato dalle docenti del Coreutico Antonella Bruno (referente dei laboratori), Fia Distefano, Vanessa Marletta, Alessia Trovato, Nadia Rizzo(referente di dipartimento), Alessandra Venuti, Grazia Zaffuto.
    ::/fulltext::

    Leggi tutto...

  3. ::cck::105::/cck::
    ::introtext::

    ::/introtext::
    ::fulltext::

    ::/fulltext::

    Leggi tutto...

  4. ::cck::107::/cck::
    ::introtext::

    ::/introtext::
    ::fulltext::
    Clara Anzalone, studentessa del liceo Classico, Linguistico e Coreutico "R. Settimo", guidato da Irene Cinzia maria Collerone, ha partecipato dal 9 al 13 aprile all'International Competition Dance di Spoleto (http://www.idcspoleto.com/index_ita.html), un concorso internazionale di danza prestigiosissimo che ha come direttore artistico Irina Kashkova.
    L'alunna della IV Coreutico ha gareggiato nella sezione juniores, superando tre fasi consistenti nell'esecuzione di tre variazioni di repertorio classico ed è arrivata in finale vincendo una borsa di studio di alta formazione coreutica presso il Russian Ballet College, che le consentirà di partecipare per due settimane ad una master class finalizzata ad elevare il livello tecnico ed interpretativo. Il concorso è patrocinato dal MIUR e la studentessa ha fruito di agevolazioni e rimborsi, per la prima volta previsti per gli studenti dei Licei Coreutici, per un accordo tra il Ministero e lIFBC (International Federation Ballet Cometitions), membro del Consiglio i internazionale della Danza dell'Unesco.. 
    La studentessa, guidata dalla docente Antonella Bruno, ha affrontato la competizione con entusiasmo, in un contesto dal livello artistico molto alto che le ha permesso il confronto con ballerini provenienti da tutto il mondo, come da tutto il mondo proviene la giuria. L'atmosfera, inoltre, respirata a Spoleto le ha consentito di concentrarsi appieno per l'esibizione in modo da dare il meglio di sé.  Per la studentessa del Liceo Coreutico un'ulteriore opportunità di toccare con mano un contesto internazionale stimolante nel quale mettersi in gioco per crescere dal punto di vista umano e professionale.
    ::/fulltext::

    Leggi tutto...

  5. ::cck::109::/cck::
    ::introtext::

    ::/introtext::
    ::fulltext::

    UNA FRESCA E GIOVANE “CORNICE DI SENSO”

    Si è svolta giorno 11 aprile, durante una partecipata assemblea d’Istituto, la premiazione della prima fase del concorso nazionale “Sicilia, cornice di senso”, contest di scrittura creativa destinato agli studenti. Il concorso propone una suggestione visiva, quest’anno offerta generosamente da Lillo Micciché per favorire la narrazione, e si articola in due fasi: la prima, interna, rivolta agli studenti del Liceo Classico, Linguistico e Coreutico “R. Settimo” e la seconda rivolta a tutte le scuole a livello nazionale.

    La Dirigente Irene Cinzia Maria Collerone ha presentato la giuria, composta dalle docenti Angela Giunta, Patrizia Golino, Cettina Siragusa e Concetta Tomasello e, per il festival “Sicilia, dunque penso”, Monica Faraci. Il lavoro della giuria è stato quello di selezionare l’elaborato che più rispondeva alla meravigliosa sollecitazione visiva offerta dall’artista e valutarne la qualità. È così risultata vincitrice di questa III edizione Gaia Minnella della IVC classico, che farà parte della giuria della II fase del concorso e ha vinto un premio in denaro pari a 500 euro, offerto dalla famiglia Collerone in memoria di Filippo Collerone. Era presente alla premiazione Giuseppe Collerone, padre di Filippo, emozionato e partecipe.

    Gaia Minnella ha creato un “racconto fatto di frammenti di vita di una terra di sapore arcaico colti dallo sguardo di un’adolescente” da cui emerge la “solidità degli affetti”, il tutto espresso in un sapiente uso della lingua “che intercala battute di dialogo in dialetto essenziali e capaci di dare colore e ritmo al racconto”, secondo il parere tecnico della giuria.

    Della giuria di qualità faranno parte anche la II e la III classificata del concorso interno, Monica Colore e Francesca Milazzo, entrambe della VA linguistico, che hanno ricevuto in dono dei libri.

    La scuola si è davvero impegnata nell'organizzazione dell’evento, che ha voluto, coordinato e seguito in ogni sua fase, grazie all'impegno costante delle docenti Lucia Amico, Marcella Romano, Silvia Pignatone, Nadia Rizzo.

    Intanto fervono i preparativi per la II fase, alla quale hanno partecipato scuole provenienti da tutta Italia, in quanto le professoresse Marcella Romano, Lilla Lo Re, Marcella Natale, Silvia Pignatone e Loredana Scintilla sono impegnate nella selezione dei dieci elaborati che il 10 maggio arriveranno in finale, in un evento che coinvolgerà la famiglia Collerone e la casa editrice Sellerio.

    L’immagine icona del contest è un’opera del pittore Michelangelo Lacagnina ed è lo spunto per sottolineare come il concorso coinvolga il nostro territorio per creare reti e favorire lo scambio e la condivisione di un mondo di immagini e di valori che sono certamente nostri, ma che devono divenire di tutti.

    ::/fulltext::

    Leggi tutto...

  6. ::cck::106::/cck::
    ::introtext::

    ::/introtext::
    ::fulltext::

    Un concreto esempio di cittadinanza

    Hanno trascorso una giornata a Roma il 10 aprile come ospiti presso l’Anac (Autorità Nazionale Anticorruzione) gli studenti della classe VC Linguistico del Liceo Classico, Linguistico e Coreutico “R. Settimo” per aver vinto nel 2017 il concorso ‘Whistleblower: un esempio di cittadinanza attiva e responsabile’, promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca in collaborazione con l’Autorità nazionale anticorruzione (http://www.anticorruzione.it/portal/public/classic/Comunicazione/News/_news?id=06e560ba0a77804257c72f5f3fbf94df).

    Dopo il saluto iniziale del presidente Raffaele Cantone, i ragazzi hanno ascoltato la prof.ssa Nicoletta Parisi (consigliere ANAC) ed esperti di Relazioni Internazionali e della Guardia di Finanza.

    Il whistleblower è un dipendente pubblico che intende segnalare illeciti di interesse generale e non di interesse individuale, di cui sia venuto a conoscenza in ragione del rapporto di lavoro, in base a quanto previsto dall’art. 54 bis del d.lgs. n. 165/2001 così come modificato dalla legge 30 novembre 2017, n. 179.

    Sul sito dell’Anac si sottolinea il ruolo di queste apposite ‘lezioni’ a cui hanno assistito i nostri studenti, in cui funzionari e dirigenti hanno affrontato coi ragazzi tematiche come la normativa sul whistleblowing in Italia, il funzionamento di questo istituto all’estero, l’importanza della trasparenza in funzione anticorruzione. Nella giornata formativa si sono affrontati alcuni episodi concreti di cui si è occupata l’Autorità, compresa una parte interattiva in cui gli studenti hanno spiegato come si sarebbero comportati nelle vicende in questione e come affronterebbero un caso di whistleblowing che li vedesse direttamente coinvolti.

    Nel pomeriggio gli studenti sono stati ospiti speciali della sede del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, dove si è condotta un’accurata visita guidata del Palazzo (sala Aldo Moro, salone dei Ministri, sala del CNPI, biblioteca). Al Miur si sono anche approfonditi temi come quello della scuola trasparente per consentire l’accesso ai dati della Pubblica Amministrazione come previsto dalle linee-guida Anac In materia di FOIA (freedom of information act).  

    La delegazione era composta dagli studenti Luigi Catino, Federica Coniglio, Greta Consaga, Eliana Giambarresi, Salvatore Salvaggio, Elena Sciangula. I ragazzi erano accompagnati dalla Dirigente Irene Cinzia Maria Collerone e dalla prof.ssa Laura Giannavola che li ha guidati nella realizzazione dell’elaborato per il concorso e nel percorso di cittadinanza che gli studenti presenteranno agli esami di stato che sono ormai alle porte.

    Per chi volesse vedere l’elaborato con il quale gli studenti hanno vinto il concorso è reperibile al seguente link: http://kalatnissa.blogspot.com/search?q=whistleblower.

    ::/fulltext::

    Leggi tutto...

  7. ::cck::104::/cck::
    ::introtext::

    ::/introtext::
    ::fulltext::

    Dal 3 al 6 aprile, cinque studentesse del liceo classico linguistico e coreutico "R. Settimo" saranno a #Futura Genova per partecipare alla fase finale nazionale  WoMEST nell'ambito del Piano Nazionale Scuola Digitale. Le studentesse,  Lucia Brugugnone, Vittoria Rizzari, Lara Tumminelli di 5A  linguistico, Loredana Campione e  Gaia Drago Cordaro di  5A Classico, accompagnate dalla prof.ssa Giusi Iannuzzo, gareggeranno insieme ad altre 55 studentesse provenienti da tutta Italia sui temi del digitale e anche per riflettere e proporre strategie  per indurre le ragazze ad avvicinarsi alle discipline scientifiche STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria, Matematica).
    Il nome WoMEST infatti trae origine dai termini inglesi Women e STEM coniato nel primo incontro nazionale a Firenze dalle studentesse partecipanti.
    La vera e propria gara ha avuto inizio nella nostra città durante la festa del digitale #Strade Futura Caltanissetta nel mese di aprile 2018.
    A tale gara ne sono seguite altre in ogni città interessate da #Futura PNSD e le squadre vincitrici di ogni tappa si stanno incontrando nella fase finale appunto a Genova.

    Sempre durante #Futura Genova un altro studente del liceo classico Alessio L' Abbate di 5A Classico parteciperà alla gara nazionale Hackathon sul tema Città future. Lo studente con la sua squadra aveva vinto la selezione a Caltanissetta sul tema viabilità e mezzi pubblici con un progetto che ha avuto forte riscontro sia a livello locale che regionale.

    ::/fulltext::

    Leggi tutto...

  8. ::cck::103::/cck::
    ::introtext::

    ::/introtext::
    ::fulltext::

    Ha preso avvio con una caccia al tesoro il gemellaggio del Liceo Classico, Linguistico e Coreutico “R. Settimo” con l’Ulrich-von-Hutten-Gymnasium di Berlino grazie ad una dinamica ed entusiasmante caccia al tesoro per le vie del centro storico di Caltanissetta tenutasi sabato 30 maggio 2019, caccia che si è conclusa con la proclamazione della squadra vincitrice dinanzi a Palazzo del Carmine. Il gioco, volto a spingere l’esplorazione delle vie della città, è stato organizzato dal prof. Fabio Fiorenza con la collaborazione della classe IVC Linguistico. Lunedì 1 aprile gli studenti del corso di tedesco del Liceo Linguistico e gli studenti berlinesi si recheranno a Palermo per visitare il duomo e Palazzo dei Normanni, mentre martedì le attività si svolgeranno in parte a scuola, con una lezione di storia dell’arte, e in parte in centro storico per approfondire la conoscenza dei nostri monumenti. Contestualmente il Gymnasium incontrerà il sindaco Giovanni Ruvolo.

    Nel pomeriggio visita al bosco di Gabbara e rappresentazione “Ciàula scopre la luna”, per far conoscere agli studenti tedeschi la realtà delle miniere. Mercoledì 3 aprile è prevista la visita a Piazza Armerina e Agrigento, mentre la giornata di giovedì sarà dedicata interamente alle lezioni a scuola, in modo da potersi confrontare sul metodo e sui contenuti.

    Tutta l’attività è coordinata dalla dirigente Irene Cinzia Maria Collerone e realizzata grazie al lavoro accurato e appassionato della prof.ssa Maria Grazia Trobia, docente di tedesco presso il Liceo Linguistico.

    ::/fulltext::

    Leggi tutto...

  9. ::cck::101::/cck::
    ::introtext::

    ::/introtext::
    ::fulltext::
    Domani, 8 marzo 2019 alle ore 16:00 si terrà nell'aula magna del Liceo Classico, Linguistico e Coreutico "R. Settimo" il concerto del gruppo Zafarà, nell'ambito della stagione musicale "I colori del pentagramma", durante la quale ogni concerto è accompagnato da una nota critica della prof.ssa Laura Gallo e da uno spunto di storia dell'arte  a cura della prof.ssa Nadia Rizzo. 
    Sergio Zafarana, chitarrista e vocalist, ha coprodotto il primo EP “Zafarà” con l'etichetta indipendente Muddy Waters Musica. Il videoclip del singolo “Vladimiro – è sotto shock” è uscito a ottobre 2014 in esclusiva rockithttps://www.youtube.com/watch?v=RiZliaV3iFA.
    Nel novembre 2016 ha iniziato una stretta collaborazione con l'attore regista Aldo Rapè, realizzando la colonna sonora dello spettacolo “Pinuccio”.Ha vinto diversi premi, tra cui Premio Internazionale per il Teatro e la Drammaturgia TRAGOS Piccolo Teatro di Milano / Febbraio 2017.
    Nel Giugno 2017 è uscito “Balordo”, una produzione 802 records, con undici tracce arrangiate dal produttore artistico Aldo Giordano. A luglio 2017 è stato pubblicato il primo singolo in videoclip girato a Palermo e realizzato dal regista Trapanese Salvatore Bongiorno
     
    A Febbraio 2019 un'altra importante collaborazione con la colonna sonora del film “U Chiantu” realizzato da Andrea Valentino e Aldo Rapè.
    La Dirigente Irene Cinzia Maria Collerone e la prof.ssa Marcella Montoro, coordinatrice del progetto, invitano chi volesse a partecipare. L'incontro è gratuito e aperto alla città.
    ::/fulltext::

    Leggi tutto...