Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Ifigenia da Euripide

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Ifigenia da Euripide

Venerdì 18 maggio alle ore 21:00 presso il teatro Rosso di San Secondo il laboratorio teatrale del R. Settimo metterà in scena Ifigenia da Euripide.

Il modulo “Teatro a scuola: tra arte e inclusione” realizzato nell'ambito del progetto PON “Competenti per conoscere, competenti per cambiare” ha privilegiato l’attività teatrale in quanto permette innanzitutto di riappropriarsi degli ambienti scolastici, vivendoli come  luoghi di aggregazione, socializzazione e inclusione per sviluppare abilità emotive, creative, strategiche e progettuali. Il laboratorio teatrale è stato diretto da Giuseppe Cutino, la cui carriera annovera non solo collaborazioni importanti (con Emma Dante, Moni Ovadia), ma successi personali di carattere nazionale legati agli spettacoli di cui ha curato la regia. Sotto la sua guida sarà messa in scena una rielaborazione di “Ifigenia in Aulide” di Euripide, alla cui attualizzazione hanno contribuito gli stessi ragazzi impegnati sulla scena, guidati da insegnanti di Italiano e Greco, il cui compito è stato quello di produrre brevi testi originali con cui è stato possibile contaminare e attualizzare la tragedia. All'azione del regista si è affiancata l’opera della prof.ssa Alessandra Venuti, docente di Tecniche della Danza Contemporanea nell'indirizzo coreutico,  per i movimenti di scena e con la creazione di apposite coreografie.
Al laboratorio di Scenografia e Costumi è affidato il compito non facile di interpretare l’antico attraverso uno sguardo attento al contemporaneo: soddisfacendo alle richieste della regia, infatti, le insegnanti di Storia dell’Arte hanno indirizzato gli studenti a produrre costumi e oggetti di scena che sono stati realizzati con materiale riciclato.
Le riprese fotografiche saranno curate, com'è tradizione da qualche anno, dall'associazione "fotoNauti" che grazie all'occhio attento dei suoi talentuosi fotografi coglierà i momenti più significativi dello spettacolo, catturando le emozioni degli studenti e le scelte della regia, con punti di vista assolutamente originali. 
La Dirigente Irene Cinzia Maria Collerone e il collegio dei docenti invitano chiunque ami il teatro a partecipare ad uno spettacolo che è aperto alla città, non richiede un biglietto ma cuore e mente aperti alle emozioni che gli studenti sapranno, con la loro freschezza, offrire.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna